Attualità

Le unioni civili

La nuova legge n. 76 del 20 maggio 2016, detta legge Cirinnà, è intervenuta riformando il diritto di famiglia attraverso l’introduzione dell’istituto delle Unioni civili, per le coppie formate da persone dello stesso sesso, e la possibilità, per chiunque, di regolare gli effetti patrimoniali determinati da una eventuale convivenza.

Ma facciamo un passo indietro. Cosa sono le unioni civili? Si tratta dell’unione tra due persone del medesimo sesso, che si formalizza tramite una dichiarazione dinanzi all’ufficiale di stato civile, alla presenza di due testimoni. Dalla stessa consegue l’assunzione, per le parti, degli stessi diritti e doveri, nonché l’obbligo alla coabitazione e all’assistenza morale e materiale, mentre, a differenza di quanto previsto per il vincolo matrimoniale, non vi è alcun obbligo di fedeltà o di collaborazione. La pubblicità di detta unione destinata ai terzi è data dalla registrazione degli atti nell’archivio dello stato civile contenenti i dati anagrafici delle parti, la residenza, l’identità e la residenza dei testimoni, nonché la segnalazione circa il futuro regime patrimoniale. Infatti, come per il vincolo matrimoniale, il regime patrimoniale ordinario è quello della comunione dei beni, a meno che non venga siglata una convenzione patrimoniale che stabilisca una diversa gestione dei beni patrimoniali dei partner.

 

Altri aspetti legati al matrimonio che la Legge Cirinnà estende alle unioni civili sono legati agli ordini di protezione, laddove si verifichi il caso di una grave minaccia all’integrità fisica o morale di una delle parti, alle discipline circa l’amministrazione di sostegno, inabilitazione, interdizione e annullamento del contratto a seguito di violenza, nonché, in caso di premorienza di un partner che sia prestatore di lavoro spetta al partner superstite sia l’indennità che il TFR e la sospensione della prescrizione.

Anche per ciò che concerne i diritti successori, il comma 21 dell’articolo unico della Legge n. 76/2016 dispone che si applichi alle unioni civili la disciplina sulle successioni dettata per la famiglia nel Libro secondo del Codice Civile, pertanto, quanto regolamentato in termini di successione legittima, successione legittimaria e dell’indegnità deve essere applicato anche all’unione civile.

 

Resta, ad ogni modo, aperta la questione relativa alla “stepchild adoption”, ovvero l’adozione del configlio, un istituto giuridico che permette al figlio di essere adottato dal partner, sposato o unito civilmente con il proprio genitore. In Italia, l’istituto dell’adozione per i casi particolari viene regolamentata dalla Legge 4 maggio 1983, n. 184 “Diritto del minore ad una famiglia”, la quale consente l’adozione del figlio del coniuge, a patto che vi sia l’autorizzazione del genitore biologico e che l’adozione corrisponda all’interesse del figlio. Proprio la tutela degli interessi del minore è oggetto di stima da parte del Tribunale per i minorenni.

La legge Cirinnà, in un primo momento, presentava anche la possibilità di estendere la possibilità di adozione del figlio naturale del partner anche alle coppie dello stesso sesso, seppure, in seguito alle molteplici polemiche non sia stato più formalizzato questo aspetto.

Tuttavia tale disposizione normativa oggi prevede che “resta fermo quanto previsto e consentito in materia di adozione dalle norme vigenti”, non introducendo, quindi, una cesura ad eventuali evoluzioni giurisprudenziale  sull’argomento.

 

La Corte europea dei diritti umani si è più volte pronunciata riconoscendo la parificazione della vita familiare dei genitori di orientamento eterosessuale a quelle di orientamento omosessuale, poiché, in entrambe i casi è possibile ravvisare i requisiti necessari per l’educazione della prole nel migliore interesse di quest’ultima.

 

 

 

Marzia Proietti

 

 

 

 

Per approfondimenti:

 

http://www.guidaunionicivili.it/?gclid=CjwKCAiAy4bTBRAvEiwAFtatHMRGjpPrWv81FfIAFMxUvfMScArSD8T35vXd7i-fpwH-ppTmhj_jbxoC5GEQAvD_BwE


http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Unioni-civili-la-legge-punto-per-punto-c62e1b1b-c2c6-449c-b9ea-ca63a2752886.html
 


http://www.dirittierisposte.it/Schede/Famiglia/Convivenza-e-unioni-di-fatto/unioni_civili_id1110444_art.aspx


http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Unioni-civili-la-legge-punto-per-punto-c62e1b1b-c2c6-449c-b9ea-ca63a2752886.html

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
©2019 RipetizioniCorsi.it All Rights Reserved. ALESSIO LEONCAVALLO: VIA DELLE MURETTA 34, 00040 ROCCA DI PAPA (RM) P.IVA 13624251008

Search