Politica & Economia

Gelata in Europa sull'industria, giù anche Germania, Francia, Spagna e Gb

Il dato italiano sulla produzione industriale diffuso oggi dall'Istat segue a quelli dei giorni scorsi che rigurdano la Germania e la Francia. mentre è sempre di oggi il -2,6% registrato in Spagna e il -0,4% in Gran Bretagna.

GERMANIA - Nel paese, che quotidianamente s'interroga sulle prospettive della sua solida economia, si registra un calo della produzione industriale a novembre dell'1,9% (mentre si attendeva appena un -0,3). La gelata rilancia i timori di una recessione, che proprio oggi diversi economisti tendevano a ridimensionare, dalla prima pagina della Welt, dedicata al tema della "crisi". Recentemente tutti gli istituti economici hanno rivisto al ribasso le previsioni di crescita (l'Ifo per il 2019 parla addirittura di un 1,1% con un taglio dello 0,8 rispetto alle stime autunnali). E anche la Bundesbank non ha fornito scenario dei più rosei, col taglio del Pil del 2018 di uno 0,5%, al 2.

Fra i fattori di rischio tenuti sotto stretta osservazione dai tedeschi, innanzitutto la Brexit: del resto lo spauracchio di un'uscita disordinata non è affatto alle spalle in queste ultime ore. Quindi, i complicati rapporti con Donald Trump, e lo scenario di una guerra commerciale, che potrebbe dare seri problemi all'industria dell'auto. Gli esperti però avvertono che la tenuta della locomotiva tedesca dipenderà soprattutto da quello che accade in Cina. 

FRANCIA - Una gelata arriva anche sulla produzione industriale della Francia: a novembre l'istituto statistico Insee ha calcolato un calo mensile dell'1,3%, contro stime degli economisti per un dato invariato. Segna -1,4% la produzione manifatturiera. 

SPAGNA - La produzione industriale in Spagna ha registrato a novembre 2018 un calo del 2,6% rispetto allo stesso mese del 2017. La frenata, riporta Bloomberg in base ai dati dell'istituto di statistica spagnolo, è evidente anche su base mensile, con una diminuzione dell'1,5%

GRAN BRETAGNA - L'economia inglese continua a rallentare: la crescita a novembre si è fermata allo 0,2, con un rialzo dello 0,3% dei servizi e un calo dello 0,4% della produzione industriale. Lo scrive la Bloomberg citando i dati dell'ufficio statistico. Il settore manifatturiero è in calo da cinque mesi consecutivi, fatto che non accadeva dal 2008-2009, e con un calo nei tre mesi a novembre dello 0,8%. Il dato sul Pil indica un rallentamento a +0,3% nei tre mesi a novembre, con un rallentamento progressivo della media mobile a tre mesi, risultato a 0,8% ad agosto, 0,6% a settembre, 0,4% a ottobre.


 

FONTE: http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/01/11/gelata-in-europa-sulla-produzione-industriale-giu-anche-il-dato-di-germania-francia-spagna-_b84c171c-c5de-485a-bf98-92a4516d417d.html

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
©2019 RipetizioniCorsi.it All Rights Reserved. ALESSIO LEONCAVALLO: VIA DELLE MURETTA 34, 00040 ROCCA DI PAPA (RM) P.IVA 13624251008

Search